Web TV Comune di Napoli
Mostre - Siamo arrivati di Wade Guyton al Madre - (24/06/2017)




Al Museo Madre, in esposizione dal 15 maggio all'11 settembre, la mostra "Siamo arrivati" di Wade Guyton, a cura di Andrea Viliani. 

 


"Le opere realizzate da Guyton specificatamente per la mostra al Madre sono il risultato di un periodo di residenza a Napoli dell’artista e di membri del suo team di lavoro. In continuità con la sua ricerca più recente queste opere si caratterizzano per la coesistenza fra le minimali forme astratte che hanno contraddistinto in modo quasi costante la ricerca dell’artista fino alle mostre più recenti, e nuovi motivi figurativi coincidenti con la deriva delle immagini fotografiche di partenza, generate come file bitmap che hanno perso la loro leggibilità e logicità originale una volta immesse nella catena di riduzioni o aumenti di risoluzione come nella trasmissione fra meccanismo di produzione digitale e stampa su tela. In queste opere si intensifica l’interazione fra gli elementi primari della ricerca artistica di Guyton, basata sull’acquisizione – tramite cellulari, macchine fotografiche digitali, schermate di computer o scanner – di immagini istantanee o riproduzioni da materiali a stampa processati da programmi informatici prima di essere restituite alla stampa su supporti analogici."

Distribuite dall’artista sull’intero terzo piano del Madre, queste opere trasformano la solidità e autorevolezza dello spazio del museo in un ospitale luogo di lavoro quotidiano, in un malleabile e riscrivibile loop architettonico. La residenza dell’artista e del suo team a Napoli, come la trasformazione delle sale del museo in un workshop che sostituisce temporaneamente il suo Studio di New York, divengono quindi uno spazio-tempo critico e (auto)analitico, il set in cui creare in tempo reale questo nuovo gruppo di opere. In questo modo Guyton reinterpreta sia il classico tema storico-artistico dello “studio” sia il possibile richiamo alla tradizione del Viaggio in Italia o del Grand Tour: da cui anche l’ironico e autoironico titolo plurale della mostra, SIAMO ARRIVATI, che cita lo slogan adottato da McDonald per la recente apertura dei suoi punti vendita a Napoli. Si potrebbe affermare che Guyton intenda questa residenza a Napoli e la mostra che ne consegue come una potenziale allegoria dell’inter- e iper-connessione digitale e globale contemporanea, performandone gli esiti attraverso il confronto con la storia di una città posta al centro del Mediterraneo e immersa quindi, di per sé, in millenarie stratificazioni sociali, economiche, politiche e culturali."

 

 

Gli orari:

Da lunedì a sabato
10.00 - 19.30


 

Domenica
10.00 - 20.00

Martedì chiuso

 

Per informazioni e contatti: www.madrenapoli.it.


 

madre



una città per giocare

Il cinque per mille alla Città di Napoli!

'O Maggio a Totò





Il Consiglio Comunale ricorda Paolo De Crescenzo

Relazione dell'Assessore Palma sulla proposta al Consiglio del - DUP 2017/2019

De Magistris dopo la maratona consiliare su ANM e atti preliminari al bilancio





"Non solo Universiadi: la Cooperazione istituzionale deve esserci in tutti i campi"

Oggi incontro importante con De Luca su Universiadi, io sono fautore del dialogo

De Magistris: "Mattarella è un Presidente sempre affettuoso ed attento"





Il chiostro di Sant'Agostino alla Zecca, un gioiello inaspettato

Dai Girolamini al Madre, la Via dei Musei è una ghirlanda intorno al Duomo

Il Museo del tesoro di San Gennaro





Argomenti
    

Comune di Napoli
Segreteria di redazione tel. 081.7956009-00
webtv@comune.napoli.it